Dopo l’abbattimento dell’ultimo immobile che si trova all’interno del perimetro dell’antico teatro romano.

Sotto le costruzioni medioevali un teatro romano.

Che sotto le costruzioni medioevali, ed ancora di quelle più recenti, si nascondesse un teatro romano era da tempo risaputo: lo rivelavano le case poste a semicerchio sul bordo della cavea, ma solo i bombardamenti dell’ultima guerra mondiale hanno reso accessibile l’area agli scavi in vista di un  almeno parziale recupero.

Il riconoscimento definitivo del monumento risale al 1968. I saggi effettuati tra il 1998 ed il 2001 hanno fornito dati sufficienti ad una ricostruzione attendibile.

La ricostruzione qui presentata è stata ipotizzata dall’architetto M. Marchetti.

Ora si continuerà a scavare.

Il diametro del teatro era di circa 72 metri e poteva accogliere quasi 4.000 spettatori. L’epoca di costruzione è riferibile a due fasi: una più antica risalente al tardo periodo repubblicano (I sec. a.C.) ed un rifacimento successivo, in età imperiale.

(da http://www.terrapontina.it)

Così erano i teatri romani.

https://i1.wp.com/www.terracinaweb.com/wp-content/uploads/2019/07/foto-tatro-alto.jpg?fit=760%2C491https://i1.wp.com/www.terracinaweb.com/wp-content/uploads/2019/07/foto-tatro-alto.jpg?resize=150%2C150Redazione TerracinaWebNotizieDopo l’abbattimento dell’ultimo immobile che si trova all’interno del perimetro dell’antico teatro romano. Sotto le costruzioni medioevali un teatro romano. Che sotto le costruzioni medioevali, ed ancora di quelle più recenti, si nascondesse un teatro romano era da tempo risaputo: lo rivelavano le case poste a semicerchio sul bordo della cavea,...

372total visits,1visits today

Commenti

commenti