ll Santuario di Giove Anxur sorge sulla sommità dell’acropoli di Terracina, a picco sul mare, e domina la pianura pontina, il Circeo, la Piana di Fondi, i monti Aurunci, il mare con le isole ponziane, fino a Ischia e al Vesuvio.

Sito di interesse Comunitario nel Parco naturale Monti Ausoni e lago di Fondi eMonumento naturale dal 2000, il tempio noto con il nome di Giove Anxur è una grande area sacra sull’originario tracciato della via Appia, la Regina delle strade romane, che attraversava il nodo strategico e militare di Terracina.

Attribuita a Giove protettore di Anxur – nome dell’antica Terracina – la vasta area era edificata su più terrazzamenti degradanti con vari edifici di culto, conservati solo in pianta. Il più grande era un tempio con sei colonne sulla fronte e obliquo rispetto al basamento: ma solo le ricostruzioni aiutano ad immaginarne la maestosità.

Maestosità che invece è restituita, intatta, dalle imponenti fondamenta, lunghe 60 metri, costituite da dodici enormi arcate aperte sul vuoto. Percorrere il corridoio che le unisce, un cannocchiale di ombra e luce che scherma la vista del vuoto e del mare sottostante, riconsegna intatta la sacralità, antica di più di duemila anni, dell’area archeologica.

La ricostruzione del Tempio di Giove Anxur

Dedicato a Giove fanciullo, il Tempio, ispirato alla grande architettura scenografica ellenistica, fu costruito nel I sec. a.C., insieme alla cinta muraria e all’acropoli.

L’importanza e l’antichità del Tempio sono attestate dalle fonti letterarie (Livio, Virgilio) e dalla varietà e dalla rilevanza storico artistica degli edifici che compongono il sito archeologico.

Visione aerea del Tempio di Giove Anxur.

Si possono evidenziare molteplici insediamenti (IV sec a. C., metà del II sec. a.C., primi decenni del I sec. a.C., Medioevo) e una sua duplice funzione strategico-difensiva e di culto.

Ne restano il grande basamento, composto da slanciate e poderose arcate e da un criptoportico, e il podio.

Ecco il trailer della ricostruzione storica del Santuario di Giove Anxur a Terracina

Il trailer rappresenta una parte di un filmato divulgativo in cui sono descritte le peculiarità storico-archeologiche di uno dei santuari repubblicani più importanti dell’Italia centrale

La ricostruzione tridimensionale dell’articolazione planimetrica restituisce il senso dello spazio e della complessità architettonica dei vari livelli di altezza sui quali si snoda l’originario percorso di culto.